Porto di Vibo Valentia Marina

Home / Osservatorio TRAIL / Infrastrutture / Porto

Descrizione

Collocato nella zona meridionale del golfo di S. Eufemia, il porto di Vibo Valentia Marina, anche noto come Porto Santa Venere, è un importante centro commerciale e turistico, nel quale tra le varie attività avviene anche la commercializzazione di pesce, frumenti e petrolio.
Il porto di Vibo risulta avere una certa rilevanza anche per le province reggina e catanzarese, in quanto ad esse molto prossimo. Le principali distanze del porto sono:

  • 12 km dalla città di Vibo Valentia
  • 4 km da Pizzo
  • 25 km da Tropea
  • 35 km dall'aeroporto di Lamezia Terme.
La movimentazione merci annua che si aggira intorno ad 1 milione di tonnellate, derivanti nella quasi totalità da una navigazione di cabotaggio di cui circa il 90% è rappresentato da importazioni. Il traffico prevalente è destinato ai depositi dell’Agip Spa e della Meridionale Petroli srl.
Le principali tipologie merceologiche trattate nel porto di Vibo Valentia sono i prodotti petroliferi (nel 2004 hanno rappresentato l’83% delle tonnellate totali movimentate) ed i minerali e i materiali da costruzioni (13% del totale); inoltre, vengono movimentati i prodotti agricoli, quelli metallurgici, le derrate alimentari e foraggiere e piccole quantità di macchine e veicoli.
La parte destinata al diporto è dotata di pontili galleggianti che offrono 450 posti per imbarcazioni fino 55 m.

Ente di gestione

CAPITANERIA DI PORTO DI VIBO VALENTIA

Caratteristiche tecniche

  • Località: Vibo Valentia
  • Numero di bacini: 1
  • Profondità fondali (m): 11
  • Numero di banchine: 3
  • Lunghezza totale banchine (m): 741
  • Numero di posti barca: 450
  • Servizi portuali: Il porto dispone di una superficie di piazzali per il deposito di merci allo scoperto di 5400 mq.
    • distributore di benzina e gasolio sulla banchina Generale Malta
      • illuminazione banchine
      • scalo d’alaggio fino a 30 t
      • gru mobile fino a 41 t
      • riparazione motori
      • riparazioni elettriche ed elettroniche
      • rimessaggio all’aperto/coperto
      • riparazione scafi tutti i tipi
      • guardianaggio
  • Compagnie marittime:
  • Altre caratteristiche: Il porto è costituito da un’unica superficie d’acqua protetta a ponente da un molo foraneo, che presenta la caratteristica forma di un doppio gomito, ed a levante da un molo di sottoflutto. L’entrata a mare è orientata a nord – est ed ha una ampiezza minima di circa 180 m. Nell’area del porto esistono sette banchine utili per le operazioni commerciali, di cui sei dislocate sul molo di foraneo, per una lunghezza complessiva di circa 1 km, mentre una sul molo di sottoflutto lunga circa 300 metri. L’entrata del porto ha una profondità di 8 metri.
    • La Banchina Bendasi, la prima alla destra dell’entrata entrando in porto, è lunga 300 metri ed ha una profondità di 9 metri. Qui l’attracco non è esclusivo.
    • La Banchina Pola e la Banchina Fiume sono lunghe 100 metri, hanno una profondità di 3 metri e sono adibite allo sbarco passeggeri.
    • Il Molo Cortesesi trova alla sinistra dell’entrata in porto, è lungo 241 metri, profondo 10 metri e prevede attracchi esclusivi.
  • Principali collegamenti esistenti: Collegamenti turistici per le Isole Eolie.
  • Merci sbarcate (ton): 954.000
  • Merci imbarcate (ton): 176.000
  • Totale merci (ton): 1.130.000
  • Anno di rilevazione: 2004
  • Fonte: Istat
Fonte: www.google.it
Fonte: www.google.it
scheda aggiornata al 31/12/2014
IN COLLABORAZIONE CON